giovedì 9 agosto 2007

L'egemonia della politica

"La politica è l'Arte di governare le società." Questa è una delle definizioni classiche usate per dire che cosa è la politica. E se non sbaglio, il verbo governare, significa DIRIGERE, GOVERNARE.

Secondo la mia personale visione, la POLITICA deve dirigere, governare, seguendo principi di equità, di giustizia sociale. E per far questo deve essere libera, sovrana, incondizionabile, egemone. Su chi vi starete chiedendo... Su cosa è la domanda giusta, e la risposta è sulla FINANZA.

Se la Finanza (soprattutto privata e speculativa) diventa egemone della Politica, la giustizia sociale muore, il principio di equità muta in disuguaglianza e perchè?

Molti dei servizi (sanitari, pensionistici, educazione, ecc) a cui siamo abituati non sono "economicamente" convenienti. Convenienti per chi? Per chi è convinto che uno Stato deve essere "leggero", occuparsi dello stretto necessario: ripianare i debiti accumulati dalle imprese, accollarsi gli esuberi di personale, non far pagare le tasse a chi ha di più, ecc...
  • Sanità? Privata, tante belle cliniche private, con personale con una perfetta livrea, pareti belle pitturate, camere climatizzate, tivù satellitare nelle camere...e i dottori? A beh, ma si, qualche bel dottorino appena uscita dall'univertsità, con un bel contratto precario. Le infermiere? Quelle della ottima cooperativa di lavoro precario.
  • Scuola? Privata, tante belle scuole in cui ti viene insegnato che lo Stato deve privatizzare, che il Mercato è bello, che la Flessibilità assicura lavoro per tutti e felicità eterna, che il Comunismo ha fatto tanti orrori, che il Capitalismo-Liberismo è la soluzione a tutti i nostri problemi.
  • Pensione? Integrativa naturalmente, cioè: tu essere dipendente (precario ancor meglio) vai in banca o nell'assicurazione o nel chissaqualeposto, apri un bel Fondo Pensione, versi parte di quello che prendi mensilmente e tra una cinquantina di anni (se hai versato tanto) riceverai il pattuito (sempre se nel frattempo la banca non è fallita).
  • Trasporti? Privati, un bel trenino infestato di cimici, con il riscaldamento rotto d'inverno e funzionante d'estate...sai com'è bisogna ottimizzare il costo degli addetti alla pulizia/manutenzione. Sti zoticoni pretendono di lavorare a 6 euro l'ora. Cosa da pazzi!!! Un bel aereo con overbooking (tanto poi qualcuno all'ultimo momento rinucia al viaggio). In un bel aeroporto privato con sistema di smistamento dei bagagli perfetto.

La parola d'ordine da molti anni è PRIVATIZZAZIONI. Tutto deve essere privatizzato, perchè così si ottimizzano i costi e i servizi. Vero Telecom? Vero Ferrovie dello Stato (pardon Trenitalia)?

A volte mi metto a ridere quando sento la parola FINANZA PUBBLICA...ma pubblica cosa??? Lo Stato ha e sta privatizzando tutto, ma che patrimonio gli resta, ma quale finanza??

E fa una rabbia vedere la Politica dover chiedere a Confindustria, a Bankitalia e a tutti gli altri poteri economici, il beneplacit per una legge, per un decreto, per un protocollo.

Sveglia!!! Non deve essere la Borsa o la Finanza Privata a metter mano all'agenda della Politica Economica Italiana!!! Perchè se no la giustizia sociale non viene perseguita!!! Pensate veramente che la Legge 30 deve essere modificata col consenso di Confindustria o dei Precari? Lo Stato deve tutelare il precario che va al lavoro con un motorino scassato o l'imprenditore con il Mercedes?

Qui non è questione di Bilanci, di Europa, di Debito Pubblico....qui è questione di BUON SENSO!!

Non me ne frega niente se non è conveniente tenere aperto un ospedale in montagna. L'ospedale lo si deve lasciare lì perchè, ma guarda un po' che strano, gli abitanti della montagna si ammalano quanto quelli della città!!

Non me ne frega niente se non è conveniente tenere attiva una linea di pullman perchè ci sono solo 10 persone che la usano: la si tiene aperta oppure si chiude la bocca (parlo con voi politici di ogni colore che vi siete vestiti da moderni salvatori dell'ambiente). Perchè a casa mia 10 macchine inquinano più di un pullman!

Non me ne frega niente se non è conveniente portare l'ADSL in un paesino di 500 abitanti, perchè INTERNET è un SERVIZIO IMPORTANTE e tutti devono avere la possibilità di accedervi.

Non me ne frega niente se non è conveniente avere un paio di addetti in più in un pronto soccorso, perchè non siamo ancora riusciti a flessibilizzare (armonizzare) le malattie. Quando ti viene un infarto non puoi aspettare e punto!

Non me ne frega niente se "sì, ma chissà cosa dice Montezemolo se gli togliamo il precariato", perchè avete giocato già troppo sulle nostre spalle. Precarizzate un po' gli imprenditori.

LA POLITICA DEVE ESSERE EGEMONE SULLA FINANZA. UNA COSA DEVE ESSERE FATTA NON PERCHE' E CONVENIENTE ECONOMICAMENTE, MA PERCHE' SERVE!!!!

2 commenti:

Tommaso il cinico ha detto...

...."I partiti hanno occupato lo Stato e tutte le sue istituzioni, a partire dal governo. Hanno occupato gli enti locali, gli enti di previdenza, le banche, le aziende pubbliche, gli istituti culturali, gli ospedali, le università, la Rai TV, alcuni grandi giornali. Per esempio, oggi c'è il pericolo che il maggior quotidiano italiano, il Corriere della Sera, cada in mano di questo o quel partito o di una sua corrente, ma noi impediremo che un grande organo di stampa come il Corriere faccia una così brutta fine. Insomma, tutto è già lottizzato e spartito o si vorrebbe lottizzare e spartire. E il risultato è drammatico. Tutte le "operazioni" che le diverse istituzioni e i loro attuali dirigenti sono chiamati a compiere vengono viste prevalentemente in funzione dell'interesse del partito o della corrente o del clan cui si deve la carica. Un credito bancario viene concesso se è utile a questo fine, se procura vantaggi e rapporti di clientela; un'autorizzazione amministrativa viene data, un appalto viene aggiudicato, una cattedra viene assegnata, un'attrezzatura di laboratorio viene finanziata, se i beneficiari fanno atto di fedeltà al partito che procura quei vantaggi, anche quando si tratta soltanto di riconoscimenti dovuti"


Lo dichiarava Enrico Berlinguer nel 1981....purtroppo il panorama non è cambiato molto, anzi......

Anonimo ha detto...

good start